Posts Tagged: matrimonio boho

Scopri le tendenze Sposa per il 2016

 

Sulle passerelle contaminazioni tra le tendenze più interessanti. Ecco le proposte più di moda degli stilisti per la Sposa 2016:

1) Sposa charmeuse e lingerie: Abiti trasparenti in tulle o chiffon, piume e pizzi, con strascichi super-articolati da ruches e voilant, fiocchi tattici a contrasto posti in vita, stole pelose o piumate o peplum, per creare un movimento coreografico del vedo e non vedo.

Collezioni al limite con la lingerie. La sposa è seminuda, in un quadro intimo che si rende pubblico nell’ ufficializzazione di un’ unione d’amore.

Si veda in particolare il tema di collezione di Vera Wang che rende la sua sposa ancora più eterea con chiffon e pizzi velatissimi, sottili file di paillettes percorrono i rarefatti tagli a valorizzare la costruzione dei modelli e i leggeri drappeggi.

Un giorno in cui la sposa si donerà allo sposo anima …. e corpo!

d4055007-cc03-4ab3-9f2d-ebeefdaba136

Giovevole ed efficace la nuova idea di strascichi velatissimi, impalpabili, lunghi, oltre i 2 metri: sono in primo piano!

Il corpo della sposa è davvero in primo piano come non lo era mai stato. Questi capi mostrano proprio tutto di te, compresa la biancheria intima, da sposa, s’intende.

f9ef4680-3c12-45f6-968f-87f4a3b1233a

Pizzo floreale velatissimo, contrasto di bianco, nudo e nero, biancheria a vista, fiocchi in vita e supremo lo strascico di balze in organza. Vera Wang.

53a78f4d-ccc3-4cfa-80cb-75e8f03fdf12

Ci ricorda la biancheria raffinata e antica del corredo della nonna vedere innocenti trinepizzi sangallo, macramè.. sono però così attuali e contemporanei nella Collezione firmata Oscar De La Renta.

1946111e-252d-4c30-8857-de36809ce245

2) Sposa Cigno. La sposa stile ballerina di danza classica o sposa cigno è tema portante. Lo si deduce dalle ampie e leggere gonne dalle vestibilità soffici come nuvolette, fatte di strati di tulle e organza, proprio come dei tutù e dalle fasce di nastri di raso in vita.

Non possono che essere spose ballerine.

Corpino panneggiato finemente e fascette gioiello con fiocchi in raso, per il tutù da sposa a 3 balze, firmato Oscar De La Renta.

04a1d8cb-8249-4389-8f71-0021c2b72d31

La ballerina di Reem Acra ha un profondo scollo tatoo ricamato sul corpino velato invisibile.

21499e25-87a2-43d5-99ce-b948ad07f3bd

3) Sposa Principessa. Sempre attuale il bustier a cuore qui lo vediamo in 2 versioni, su linee della gonna principesca fatta di tessuti a ricamo floreale.

Nel primo modello una vaporosa sopra-gonna sul tubino svasato al fondo, nel secondo balze e sovrapposizioni sul davanti dell’ampia gonna per Oscar De La Renta.

ec4783dd-12a4-4a90-804e-37eb1948922c12cd6c79-340d-46a0-8f0d-1f7a328b2e65

4) Abito da Sposa Monospalla: One-shoulder. Supertrendy l’abito Lela Rose che racchiude almeno 3 tendenze moda in un unico outfit nuziale: il one-shoulder del corpino velato drappeggiato asimmetrico in chiffon, lo stile corsetto, infine la gonna svolazzante in piume di struzzo.
The-Dusk_686-e1430156262875-1

Piume degradè, applicate al tessuto di fine pizzo, più rarefatte dal basso verso l’alto a partire dal godet del fondo della gonna. Abito bustier finemente ricamato della Collezione Oscar De La Renta.

b738a513-82e3-4d74-b7ef-56caced073d3

5) Diva del Cinema Muto e Anni Ruggenti. L’ispirazione alle mise da diva anni ’20, ’30, porta in voga linee charmeuse e fluide, dettagli nuovi di grande tendenza, come il peplum, il voilant posto all’altezza del giro vita.

Il Peplum di piume di struzzo con cinta ricamata spezza e slancia la figura, vestita nell’elegante e semplice linea a tubo con fluido godet e breve strascico posteriore. Delizioso modello, accompagnato in maniera sublime da decorazioni floreali, quali il  bouquet e il grande fiore sul capo, nei bellissimi pastelli freddi, scarpe plateau open-toe argento, di Pronovias. Un make-up perfetto!

pronovias-piume-2014

Ancora linee scivolate e retrò, questa volta il  collo è a a barchetta con morbida arricciatura appena accennata, inserti plisset sui tagli godet della gonna. Oscar De La Renta.

6ceff8fd-a10c-4e2d-aa1d-7417bab2d2ef

6) Sposa Incantata. Jenny Packham si ispira ai versi di “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare.

Miti, leggende, fate e folletti, boschi e amanti che fuggono nel bosco. Ritorna in voga la cappa a mantella, gli abiti a vita imperiale e accenni di medievale. Ispirazioni anche pre-vittoriane e pre-raffaellite per l’incantata sfilata di Packham.

748e8aa8-8def-4930-aa4a-b50e37d0d420

7) Sposa Dea Greca. Divina mise da sposa nei drappeggi tipo peplo ispirati alla mitologia classica. I gioielli argentei e le linee fluide da Dea Greca, sono sempre una proposta di Jenny Packham.

cea6c5a5-f2ca-4981-a055-0739ce62e981

Abito tempestato di  jais all-over, sull’esile delicato tessuto di tulle trasparente. Nuance calde e neutre, per la sposa naturale con cerchietto di fiori in testa e hair-style boho, di Packham.

8f424166-f683-448c-92e8-c171f335bfec

Non perdete d’occhio i nostri prossimi spunti.

 

Il matrimonio Boho-Chic

La donna bohémien è colei che vive la natura, i sentimenti e le avventure senza limite perché “La via della Bohéme” è una via di nomadismo, avventura, passioni.

E’ la donna che sogna un matrimonio bucolico nella chiesetta di campagna tra campi sconfinati e tavolate sotto le frasche, oppure il matrimonio hippy, arrivando su una vecchia Diane, per poi sedersi ad un falò al suono della chitarra sulla spiaggia, o su un camper Volkswagen T9, ai bordi di un canion, a picco sul mare. E’ la donna anche un po’ rock che sogna di sposarsi a un moto raduno con pizzo bianco, chiodo, gambe scoperte e stivaletti neri. E’ la donna romantica che sogna il matrimonio sulla spiaggia baciata da vento, sole e brezza marina, o un po’ preraffaellita che sogna di scendere con i piedi nudi in un fiume e abbandonarsi con il suo amato dentro un kayak.

blog

bellissimaBohoSposa

Eroina indiscussa e in qualche modo antesignana dello stile boho-chic è l’imponderabile top-model e icona di stile Kate Moss. Musa per eccellenza di questo gusto già a partire dal primo decennio del 2000. Non si potrebbe parlare del nuovo bohémian style, soprattutto per ciò che concerne il matrimonio, se non si facesse riferimento all’evento designato come pietra miliare in questo ambito L’evento che è diventato icona della storia della moda degli anni 2000: il matrimonio boho-chic di Kate e Jamie. Boho perchè boho e chic perchè non tutti possono permettersi una cerimonia di tale portata.

url-16
url-15

Il suo matrimonio risale all’estate 2011 quando la top-model arrivò dentro alla Rolls Royce argento per andare incontro allo sposo Jamie Hince e ai numerosi invitati, presentandosi nel bellissimo abito con velo disegnato da John Galliano, in morbido chiffon, con dettagli ricamati in oro, abbinato a scarpe Manolo Blahnik. Il rito si svolse presso la chiesa di Sant Margaret, nel pittoresco villaggio di Little Faringdon, nei pressi di un bellissimo fiume. Fece seguito un interminabile party, durato ben tre giorni, presso la sua villa di Gloucester, ove Kate diede inizio ai festeggiamenti nell’abito color ostrica con schiena nuda a opera di Stella McCartney. Fu un evento grandioso e rock al tempo stesso. L’intrattenimento musicale fu ad opera di nomi come Beth Ditto dei Gossip, Iggy Pop, Snoop Dog e  Carl Barat.

url-13

I matrimonio boho si svolgono con uno spirito rilassato, in ambienti naturalistici, rustici. Fiori, elementi alternativi, musica, vita all’aria aperta, clima rilassato e easy sono prerogative boho. Le tavole sono imbandite con elementi un pò shabby, come se fossero rubate dal corredo della nonna, i fiori sono corroborati e variopinti come quelli del melograno in fiore oppure sono fiori di campo, spighe di grano, rametti freschi e foglie verdi.

gypsy-bride

url-14

Gli abiti hanno vestibilità comode e fluide, mai costrittive e strutturate, talvolta sono tuniche vere e proprie. Sono spesso realizzati in fine pizzo e macramè, o addirittura all’uncinetto, talvolta sono mussoline drappeggiate e impalpabili, o chiffon stampati. I dettagli retrò richiamano l’epoca pre-vittoriana, il gypsy style, le linee fluide degli inizi del XX secolo. Bellissimi i veli drappeggiati, le corone di fiori al capo, gli ornamenti gitani o marocain a pendaglio sulla fronte. I bouquet sono ricchi e naturali, come se i fiori fossero stati appena colti.

lihi-hod-wedding-dresses-2014

I capelli sono lunghi e sciolti, come lavati e lasciati asciugare all’aria aperta, senza alcuna messa in piega, ondulati come nel quadro della Venere del Botticelli appena uscita dall’acqua. Niente è affettato, preparato, feticcio, tutto è all’insegna del naturale. Il corpo della sposa, i suo capelli, i suoi piedi, richiedono naturalezza e semplicità, seppure finemente ornati.  In questo sta la bellezza.

Electric Daisy ➕{ DaisyTate } ➕

Se “La via della Boheme” è una via di libera espressione tutto è lecito. Le spose più boho rock sceglieranno di abbinare all’abito anfibi e stivaletti, anziché restare scalze o ornarsi con infradito all’uncinetto e magari coprirsi con un giubbotto di pelle.

Tutto ha comunque un’allure eterea e soave oppure sublime e rock. La sposa boho non vuole essere una principessa, vuole semplicemente essere “Lei”.

d57060919d7475ef4d99da7bb03d01bai-do