Posts Tagged: hippy

Scelte casuali ma non troppo: la scarpa da sposa che ci piace e perchè…

Oggi vogliamo sorprendervi con una carrellata casuale (ma non troppo) di calzature da sposa. Abbiamo pensato più o meno a tutti i tipi di sposa: dalla più tradizionale alla più fashion, dalla più sofisticata alla più selvaggia.

Partiamo subito col sandalo flat oro metal Loeffler Randall dedicato alle spose più easy, quelle che vogliono sposarsi in riva al mare con la brezza che scompiglia loro i capelli, senza preoccuparsi troppo dell’acconciatura nuziale. Dedicato a coloro che vogliono scompigliarsi, perdere la spillina ferma-capelli tra la sabbia, coloro che con un semplice gesto vogliono togliersi le infradito e correre a riva, spruzzandosi di onde marine e di baci salini, nella frizzante atmosfera del giorno più bello e romantico della loro vita: un giorno d’amore e nient’altro!

Ci piace l’idea di libertà d’espressione volando basso.

Immagine 20

Juta, canvas corde e raso satinato per le nuove espadrilles da sposa a zeppa con decorazioni pendaints per le spose più bucoliche, hippy, bohemian e alternative del momento. Ci piacciono perchè sono un pò anni ’70, un pò pazze e natural allo stesso tempo. Di chi sono? Le Zapatos di Fiesta, in diretta dalle collezioni stile hippy e boho chic firmate Yolan Cris, naturalmente!

wedge-bridal-shoes-white-satin-2016

E dopo aver esordito con proposte forse meno scontate, dedicate alle spose più naif e hippy, ritorniamo al tema dell’oro, così tanto in voga.

Il sandalo da sposa open-toe Lance di Jimmy Choo: eccolo qua!

Ci piace perchè è encomiastico nel suo sfavillante, prezioso color dorato metallico. Ci piacciono anche il tacco alto ed il design che adorna il dorso del piede giocando con la sua nudità. Volando in alto… con leggerezza questa volta.

247lancemle_gold_model
Immagine 21

Il tema metallico è molto vasto, non solo oro, ma anche argenti, bronzi, etc.

Un sandalo con cinturino alla caviglia in stile Mary Jane è quello che fa al caso di una sposa molto femminile. Il tacco trasparente, seppure ben solido e consistente come vogliono le ultime tendenze, sembra scomparire … per un matrimonio in punta di piedi.

Bellissimo il tono oro bronzeo e il dettaglio del calcagno decorato con finezza dalla stringa avvitata del cinturino.

Ci piace l’idea del contrasto tra linee e materiali, ci piace pensare che il tacco possa scomparire e riapparire come per magia dalla nostra vista, in un baleno. Immagine 19

Il top che l’immaginazione possa regalare pensando alla scarpa gioiello: uno scialle di frange di lustrini e cristalli tintinnanti, sulla base oro e lo stiletto perfettamente cilindrico e discreto. Per la sposa danzante e sicura di sè, che vuole mettere la sua femminilità al centro dell’attenzione, facendo vacillare nel brulichio e luccichio dei suoi passi e delle belle caviglie, frange di pendaint, verso il party per lei più in: quello del suo matrimonio.

Ci piace perchè ci fa pensare ad una sposa eccentrica, sexy e un pò vamp.

Immagine 22

Favolosi i plateau Jimmy Choo Kafta. Perfetti sia per la sposa in pantaloni che per la sposa retrò anni ’30-’40, benissimo per le donne minute e scattanti come per le più sensuali e in stile charmeuse.

Ci piace fare un’unica raccomandazione: “che siano in bella vista”, magari alzando i veli degli abiti lunghi e fluidi per dar loro modo di attirare tutta l’attenzione che meritano!

Immagine 54133kaftagfa_champagne_anglepairLa sposa retrò a 360° non potrà resistere alle scarpe che seguono:  i sandalini Emmy London tempestati di perline e disegni cloisonné che vi faranno impazzire.

Ci piacciono perchè ci fanno sentire come in un quadro di Gustav Klimt o dentro ad un manifesto dei primi del ‘900, fine ‘800.

Ci piace l’idea di rivivere atmosfere passate in una chiave del tutto nuova e sofisticata.Immagine 15

scarpe da sposa da www.topwedding.it

Per le fashion addicted che non possono rinunciare ad un abito all’ultimo grido, ad esempio firmato Vera Wang, abbinare una scarpa all’altezza della situazione non è sempre così facile e scontato. Se vorrete essere perfette ed in linea con le nuove tendenze di fiocchi e dettagli in nero, ecco cosa può fare al caso vostro: il sandalo Maia con fiocco di Kurt Geiger London.

Di queste scarpe ci piace il dettaglio del fiocco velato stile lingerie, il nude-look e il carattere. E guardate con cosa ci piacerebbe abbinarle… per esempio!

Immagine 13

53a78f4d-ccc3-4cfa-80cb-75e8f03fdf12Non proprio scarpette di vetro alla Cenerentola, piuttosto in plastica trasparente decorate da meravigliosi ricami in pizzo e perline argentei a disegno floreale sono le scarpe Oscar De La Renta. Disegnate a New York e realizzate in Italia con materiali top quality e in una manifattura finissima, hanno un effetto tatuaggio sul dorso del piede e oltre.

Ci piacciono perché figurano come un prezioso e delicato omaggio alla sposa.

Immagine 26
Immagine 29

acquistare scarpe sposa 2015 online 

Il matrimonio Boho-Chic

La donna bohémien è colei che vive la natura, i sentimenti e le avventure senza limite perché “La via della Bohéme” è una via di nomadismo, avventura, passioni.

E’ la donna che sogna un matrimonio bucolico nella chiesetta di campagna tra campi sconfinati e tavolate sotto le frasche, oppure il matrimonio hippy, arrivando su una vecchia Diane, per poi sedersi ad un falò al suono della chitarra sulla spiaggia, o su un camper Volkswagen T9, ai bordi di un canion, a picco sul mare. E’ la donna anche un po’ rock che sogna di sposarsi a un moto raduno con pizzo bianco, chiodo, gambe scoperte e stivaletti neri. E’ la donna romantica che sogna il matrimonio sulla spiaggia baciata da vento, sole e brezza marina, o un po’ preraffaellita che sogna di scendere con i piedi nudi in un fiume e abbandonarsi con il suo amato dentro un kayak.

blog

bellissimaBohoSposa

Eroina indiscussa e in qualche modo antesignana dello stile boho-chic è l’imponderabile top-model e icona di stile Kate Moss. Musa per eccellenza di questo gusto già a partire dal primo decennio del 2000. Non si potrebbe parlare del nuovo bohémian style, soprattutto per ciò che concerne il matrimonio, se non si facesse riferimento all’evento designato come pietra miliare in questo ambito L’evento che è diventato icona della storia della moda degli anni 2000: il matrimonio boho-chic di Kate e Jamie. Boho perchè boho e chic perchè non tutti possono permettersi una cerimonia di tale portata.

url-16
url-15

Il suo matrimonio risale all’estate 2011 quando la top-model arrivò dentro alla Rolls Royce argento per andare incontro allo sposo Jamie Hince e ai numerosi invitati, presentandosi nel bellissimo abito con velo disegnato da John Galliano, in morbido chiffon, con dettagli ricamati in oro, abbinato a scarpe Manolo Blahnik. Il rito si svolse presso la chiesa di Sant Margaret, nel pittoresco villaggio di Little Faringdon, nei pressi di un bellissimo fiume. Fece seguito un interminabile party, durato ben tre giorni, presso la sua villa di Gloucester, ove Kate diede inizio ai festeggiamenti nell’abito color ostrica con schiena nuda a opera di Stella McCartney. Fu un evento grandioso e rock al tempo stesso. L’intrattenimento musicale fu ad opera di nomi come Beth Ditto dei Gossip, Iggy Pop, Snoop Dog e  Carl Barat.

url-13

I matrimonio boho si svolgono con uno spirito rilassato, in ambienti naturalistici, rustici. Fiori, elementi alternativi, musica, vita all’aria aperta, clima rilassato e easy sono prerogative boho. Le tavole sono imbandite con elementi un pò shabby, come se fossero rubate dal corredo della nonna, i fiori sono corroborati e variopinti come quelli del melograno in fiore oppure sono fiori di campo, spighe di grano, rametti freschi e foglie verdi.

gypsy-bride

url-14

Gli abiti hanno vestibilità comode e fluide, mai costrittive e strutturate, talvolta sono tuniche vere e proprie. Sono spesso realizzati in fine pizzo e macramè, o addirittura all’uncinetto, talvolta sono mussoline drappeggiate e impalpabili, o chiffon stampati. I dettagli retrò richiamano l’epoca pre-vittoriana, il gypsy style, le linee fluide degli inizi del XX secolo. Bellissimi i veli drappeggiati, le corone di fiori al capo, gli ornamenti gitani o marocain a pendaglio sulla fronte. I bouquet sono ricchi e naturali, come se i fiori fossero stati appena colti.

lihi-hod-wedding-dresses-2014

I capelli sono lunghi e sciolti, come lavati e lasciati asciugare all’aria aperta, senza alcuna messa in piega, ondulati come nel quadro della Venere del Botticelli appena uscita dall’acqua. Niente è affettato, preparato, feticcio, tutto è all’insegna del naturale. Il corpo della sposa, i suo capelli, i suoi piedi, richiedono naturalezza e semplicità, seppure finemente ornati.  In questo sta la bellezza.

Electric Daisy ➕{ DaisyTate } ➕

Se “La via della Boheme” è una via di libera espressione tutto è lecito. Le spose più boho rock sceglieranno di abbinare all’abito anfibi e stivaletti, anziché restare scalze o ornarsi con infradito all’uncinetto e magari coprirsi con un giubbotto di pelle.

Tutto ha comunque un’allure eterea e soave oppure sublime e rock. La sposa boho non vuole essere una principessa, vuole semplicemente essere “Lei”.

d57060919d7475ef4d99da7bb03d01bai-do